Windows 7 è uscito e si può installare

windows_7.jpgCome ormai è noto a tutti, Windows 7 è uscito e si può installare e usare sul proprio computer.

Essendo ancora una versione beta, non è assolutamente consigliabile installare Windows 7 come unico sistema operativo per lavorare al proprio computer, dunque il discorso Windows 7 si pone, per ora, soprattutto, per coloro che desiderano sperimentare il nuovo sistema operativo Microsoft, per fare prove e test o per semplice curiosità.
Il problema principale dunque è che, probabilmente, non si possiedono un computer in più per fare delle prove e bisogna capire come usare lo stesso computer in modo che, a scelta, si possa far partire il proprio sitema operativo, che sia esso Windows XP o Vista o anche Linux oppure avviare il nuovo Windows 7.

Di seguito la guida, passo passo, per installare Windows 7 Ultimate senza toccare il sistema operativo Windows Xp o Vista che si ha sul proprio pc.

Ricordo che la parola BETA significa che il programma deve ancora essere testato per bug, crash, errori, incongruenze, e altri problemi prima di essere rilasciato per la vendita al pubblico come versione stabile.

Visto che Windows Vista è stata una delusione per tutti, (io personalmente uso ancora XP) penso sia anche importante avere una esperienza diretta di Windows 7.

Il modo migliore quindi per provare Windows 7 è installarlo in un ambiente virtuale ossia in un pc virtuale ed di evitare il dual boot da bios che ha un impatto maggiore sul pc e presenta qualche rischio di instabilità.

Un pc virtuale è come fosse un computer del tutto separato dal pc reale e che metterlo su è una operazione facile e alla portata di tutti.

Con questa guida passo passo penso che si possa installare Windows 7 su un pc virtuale senza problemi.

Prima di iniziare, come requisiti di sistema, assicurarsi che il computer abbia un processore di almeno 1 GHz e che disponga di più di 1 GB di memoria Ram per installare ed eseguire Windows 7 Ultimate.

1) Per Scaricare Windows 7 valgono i link  che riportro anche qui:


ISO per Windows 7 Beta 32-bit:
7000.0.081212-1400_client_en-us_Ultimate-GB1CULFRE_EN_DVD.iso

ISO per Windows 7 Beta 64-bit:
7000.0.081212-1400_client_en-us_Ultimate-GB1CULXFRE_EN_DVD.ISO

Le istruzioni e la guida all’installazione ufficiale dal sito Microsoft (Beta installation instructions) come fare il backup (Beta pc backup), e le FAQ per Windows 7 (Frequently Asked Questions).

 

2) Per ottenere il software Windows 7 Beta Build 7000 autentico bisogna avere il codice “Product Key” disponibile sul sito Microsoft TechNet.
Bisogna accedere cliccando su “Sign in” alto a destra del sito con un account Windows Live ID (anche hotmail).

Windows 7 Beta 64-bit Product Key
Windows 7 Beta 32-bit Product Key


Dopo l’accesso, copiare sul browser, alla stessa pagina di Technet, il seguente indirizzo internet.
https: / / www.microsoft.com/betaexperience/scripts/gcs.aspx?Product=tn-win7-64-ww&LCID=1033
Il Codice “Product Key” di Windows 7 sarà visualizzato e lo possiamo annotare sul blocco notes.

3) Come software per creare un pc virtuale possiamo usare il programma gratuito VirtualBox.
Dopo averlo scaricato e installato, lo avviamo e, sulla finestra principale cliccare su “New” –> “Next”.

4) Immettere come nome Windows7 , selezionare come sistema operativo Microsoft Windows, quindi selezionare “Other Windows” come verisone di Windows.

5) Impostare la Ram da dedicare al pc virtuale a seconda della quantità di RAM disponibile sul computer. Se si hanno 2 GB di memoria, si può impostare 1018MB, click su “Next” (se il tasto Next non è accessibile, provare a diminuire la Ram da dedicare al pc virtuale).

6) Fare clic sul pulsante “New” per creare un hard disk virtuale e cliccare “Next

7) Selezionare “Dynamically expanding storage” e fare clic su “Next”.

8) Selezionare la dimensione del disco rigido virtuale a seconda di quanto spazio si possiede sul proprio hard disk.

9) Fare clic su “Finish” –> ”Next” –> “Finish”

10) Assicurarsi che sia selezionato Windows 7 in blu su VirtualBox e fare clic sul pulsante “Settings

11) Alla voce CD/DVD-Rom verificare che sia selezionato “Mount CD/DVD Drive”, scegliere “ISO Image File” e cliccare sulla piccola icona della cartella.
Cliccare sul pulsante Add e selezionare il file .iso che è stato scaricato precedentemente e che contiene i file di installazione di Windows 7; premere poi “Open” e “Select” .

12) Sempre dalla finestra “Settings”. Fare clic su “Network” per le impostazioni di rete e assicurarsi che “Enable Network adapter” sia selezionato; poi scegliere, sul menu “Adapter Type”, la voce “Intel PRO/1000 MT Desktop (82540EM)“.

13) Fare clic su OK per chiudere la finestra Settings di VirtualBox e prepararsi ad installare Windows 7.

Installare Windows 7 Beta Build 7000 su VirtualBox.

1) Assicurarsi che sia selezionato Windows 7 su VirtualBox e fare clic su pulsante Start.
Verrà visualizzata una barra di Windows dove è scritto loading files.

2) Quando ha finito di caricare i file richiesti, bisogna selezionare la lingua per l’installazione, il fuso orario, il formato di valuta e la tastiera, scegliere per tutto la lingua inglese è meglio; clic su “next” quando fatto.

3) Fare clic su “Install Now”, accettare i termini della licenza (“I accept the license terms” ), cliccare su Next e selezionare la installazione “Custom (advanced)”.

4) Selezionare l’unità sull’hard disk che si è creata da VirtualBox e fare clic su “Next”.
Adesso il setup di Windows 7 setup inizia con la copia dei file, l’estrazione dei file, l’installazione di funzioni, l’installazione di aggiornamenti per arrivare fino al competamente dell’installazione.

5) Inserire un nome utente, il nome del computer e fare clic su “Next”.

6) Inserire la password e il suggerimento per ricordarsela.

7) Immettere il 25-cifre “Product Key” di Windows 7 che si è annotato in precedenza e fare clic su “Next”.

8) Selezionare “Ask me later“.

9) Rivedere le impostazioni di data e ora e se va tutto bene cliccare ancora una volta il solito “Next”.

 

10) Siamo arrivati al termine, Windows 7 finalizza le impostazioni e finalmente siamo pronti ad usare il nuovo sistema operativo sul pc virtuale Virtual Box!

La licenza sarà attiva fino al 1 ° agosto 2009 ma sicuramente usciranno nuove beta per quella data quindi non sarà un problema.

Su altre guide si trovano installazioni di Windows 7 con VMWare, altro software per creare pc virtuali ma personalmente mi piace di più Virtual Box perché è del tutto gratuito!

Su un’altra pagina web vi sono due guide: la guida all’installazione e all’uso di Windows 7 e la guida illustrata per installare Windows 7 comprensiva di tanti screenshot per chi vuole vedere la grafica del nuovo sistema operativo Microsoft.

Windows 7 è uscito e si può installareultima modifica: 2009-01-20T18:39:00+00:00da milionidieuro
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Windows 7 è uscito e si può installare

  1. Per quanto mi riguarda, è dal 2002 che uso Windows XP, me lo sono visto crescere in casa come un pupetto, dai primi passi tentennanti (‘taccitua, Guglielmo Cancelli) fino a vederlo diventare forse il miglior compromesso che la casa di Redmond abbia mai prodotto finora.

    Vista è stata una brutta e triste boutade, che però gli utenti hanno pagato a carissimo prezzo, in quanto la maggior parte delle case ha di fatto imposto il suo uso su tutti i nuovi PC (parlo ovviamente di preassemblati e portatili, perché su quelli “fatti in casa” ognuno poteva fare come meglio credeva, grazie a Dio) senza proporre alcuna alternativa, nemmeno come roll-back o come opzione (nemmeno a pagamento).

    Gli ultimi lavori di assistenza a domicilio, tanto è facile ed intuitivo Vista, mi sono fruttati parecchi soldini semplicemente per mettere in grado gli utenti di PC NUOVI DI PACCA di poterli utilizzare senza scornarsi.
    In pratica io e il mio socio, passavamo le giornate ad ottimizzare (per quanto sia possibile ottimizzare quel plantigrado letargico di Vista) i PC per i loro proprietari.

    Ma dove s’è mai visto un PC con processore dual core superiore ai 4800 Mhz di clock, con 2, 3 o anche 4 Gb di RAM che impiega CINQUE MINUTI per avviarsi?
    Un disastro, su tutta la linea, per non parlare del fatto che una buona metà dei portatili con cui abbiamo avuto a che fare, che sotto XP avrebbero potuto anche essere usati come server di rete, per quanto erano potenti, sotto Vista andavano continuamente in crash perché il SO è così esigente che manda in ebollizione il processore anche solo per uno stupidissimo trasferimento dati!

    Non sto scherzando, è successo davvero… ci ho passato pomeriggi interi a fare quest’arte.
    Almeno ho incassato qualcosa… solo che non ti dico com’erano incazzati i clienti!

Lascia un commento