Il World Wide Telescope permette di ricreare la magia delle notti stellate anche sugli schermi dei nostri computer

san-lorenzo.gifOcchi tutti puntati al cielo, o in alternativa allo schermo del computer. Questa settimana infatti ricorrono le tradizionali “lacrime di San Lorenzo” che raggiungeranno il picco massimo di luminosità domani, quando sarà possibile osservare una stella cadente al minuto. Non sarà però necessario passare la notte all’aperto con gli occhi all’insù. Se un tempo, infatti, le stelle, cadenti e non, erano visibili solo attraverso i telescopi astronomici più evoluti, ora sono raggiungibili anche con il semplice computer di casa, grazie al Worldwide Telescope di Microsoft (www.worldwidetelescope.org), un’applicazione web gratuita che riunendo immagini prodotte dai migliori osservatori terrestri e spaziali di tutto il mondo, permette di ’muoversì liberamente e con facilità nello spazio alla ricerca dei punti più lontani e segreti dell’Universo.

Nell’anno internazionale dell’astronomia, proclamato per il 2009 dall’Onu, e in collaborazione con la Nasa, il telescopio virtuale di Microsoft porta così l’esplorazione dello spazio non solo sulla Terra ma addirittura nelle case di tutti gli utenti, che possono scegliere in ogni momento quale telescopio utilizzare, incluso l’Hubble Space Telescope, il Chandra X-Ray Observatory Center, lo Spitzer Space Telescope e altri ancora. Possono visualizzare le posizioni dei pianeti nel cielo notturno, nel passato, nel presente o nel futuro. Possono osservare l’universo attraverso diverse lunghezze d’onda della luce per rivelare strutture nascoste in altre parti della galassia, oppure ancora sfruttare i sempre più numerosi ’tour guidatì del cielo realizzati da astronomi ed educatori di importanti università e planetari.

Presa nel suo insieme, l’applicazione – nata dall’esperienza del Microsoft Visual Experience Engine – permette di avere così una visione completa della scienza astronomica, in virtù di un riuscito insieme di software, servizi web 2.0 e terabyte di immagini ad alta risoluzione di corpi celesti visualizzati in modo correlato alla loro posizione effettiva nel cielo. Soprattutto il World Wide Telescope permette ora di ricreare la magia delle notti di San Lorenzo anche sugli schermi dei nostri computer.

Il World Wide Telescope permette di ricreare la magia delle notti stellate anche sugli schermi dei nostri computerultima modifica: 2009-08-12T10:20:26+00:00da milionidieuro
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento