giustizia: FAREMO TUTTI FESTA!!!!

Giustizia I delinquenti perché non andranno in galera. Le loro famiglie perché li potranno continuare a vedere ogni giorno. I magistrati perché lavoreranno molto meno, non dovendo scrivere le complesse sentenze. I cancellieri perché non dovranno fare assistenza alle udienze. La polizia penitenziaria perché non dovrà sorvegliare. I politici indagati perché la faranno franca. I magistrati che dovrebbero giudicarli perché non saranno vittime di attacchi mediatici, ormai abituali.

Queste sono solo alcune tra le buone ragioni per le quali le disposizioni sul processo breve dovrebbero fare felici coloro che ne sono interessati, in un modo o nell’altro. E invece no.
Ci sono sempre loro. Sempre questi magistrati politicizzati. Quelli che vivono in trincea, rischiando di saltare per aria con il tritolo, e quelli che finiscono in tv perché portano i calzini turchesi. Quelli che fanno i pm in un piccolo paesino di provincia, con turni di reperibilità h24 una settimana ogni due, e quelli che 300 giorni l’anno sono di turno per gli eventuali giudizi direttissimi. Quelli che vorrebbero i tornelli perché tanto stanno in ufficio fino alle 23 ogni sera e magari così gli pagano lo straordinario (che per i magistrati non esiste) e quelli che un ufficio, invece, lo vorrebbero e basta, ma non ci sono spazi per assicurar loro una scrivania, e quindi lavorano a casa.
Quelli che devono fare i salti mortali per decidere il caso di eutanasia, senza uno straccio di legge che li illumini su cosa fare, e quelli che la legge l’hanno appena studiata, ma si sono dovuti comprare il codice da soli, perché non ci sono i fondi. Sempre loro.
Tra qualche giorno li vedremo in massa, come già accaduto, formalizzare l’ennesimo, eversivo, rivoluzionario, dissacrante segno di protesta: si alzeranno dalle loro sedie.
Lo faranno quando dovranno parlare i delegati dal Ministro, nelle varie cerimonie di inaugurazione degli anni giudiziari. Perché se non c’è dialogo, è inutile sedersi ad un tavolo. Perché se la procedura impone cavilli e garanzie tali (ai delinquenti, beninteso, e mai alle vittime) da richiedere una durata di oltre 24 mesi per compiere i minimi adempimenti burocratici è impossibile fare i processi in meno di due anni.
Se si vuole un risultato, bisogna dare mezzi e strumenti, non un cronometro.
Una contraddizione che sembra quasi voluta dal legislatore, che negli anni ha aggiunto adempimenti su adempimenti. Una volta c’era il pretore (o il tribunale), la Corte di Appello e la Cassazione. Ora c’è anche il gip, il gup, il Tribunale del riesame, il tribunale di sorveglianza ecc. Insomma, lo stesso processo è stato calcolato che potrebbero essere costretti a studiarlo anche oltre 50 magistrati, cioè il 5% dei giudici in servizio, a causa della moltiplicazione delle cause di incompatibilità e dei gradi/fasi di giudizio.
Se lo moltiplichiamo per i milioni di processi pendenti, è facile capire perché il processo breve ne rende impossibile la celebrazione. Ma allora, visto che di lavoro ce n’è sin troppo, e tutto questo darebbe anche ai magistrati un po’ di respiro in più… perché questa forma di protesta? E se fosse che questi Giudici credono davvero nel loro lavoro?
La scommessa sarà proprio questa: quella di far comprendere ai cittadini, schiacciati da una presenza mediatica di soli avvocati e politici (magari indagati), perché la Giustizia va difesa, e perché il processo va velocizzato, non reso impossibile.
Diminuire qualche garanzia per i criminali, magari colti in flagranza di reato, consentirebbe forse di ottenere lo stesso risultato. Acquisire una denuncia scritta, in cui il proprietario di una autovettura dichiara che gli è stata rubata, eviterebbe una udienza apposita.
Il magistrato vorrebbe una legge che gli consentisse di rendere più effettivo il suo lavoro. Davanti a quelle sedie vuote, forse qualcuno si accorgerà che, di fatto, i magistrati applicano solo la legge, ma, in silenzio, chiedono una legge che sia applicabile.

giustizia: FAREMO TUTTI FESTA!!!!ultima modifica: 2010-01-29T14:27:49+00:00da milionidieuro
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “giustizia: FAREMO TUTTI FESTA!!!!

  1. Un interessante, per me, post, da parte dell’eroe anti mafascimo assassino del mafioso modernazifascista Silvio Berlusconi, quale se tratta de Michele Nista, aqui, sul suo siempre mas cliccatissimo un po’ en todo el mundo, michelenista.blogspot.com. ### Sent by John Galimbelli – Democracia y libertad – New York – Rio de Janeiro – Buenos Aires, La Habana, Johannesgurg, London, Paris, Berlin, Madrid ### MAFIOSO, MEGA RICICLATORE DI DANARO CRIMINALISSIMO, MANDANTE DI ASSASSINI, LADRO, CORRUTTORE, MASSONAZISTA, MODERNAZISTA, MANDANTE DI ASSASSINI, PPPPP, PORCO, PU..ANIERE, PAPPONE, PROBABILMENTE PEDOFILO SILVIO BERLUSCONI, SEI TU CHE AVVELENI IL CLIMA SOCIALE, CIVILE, POLITICO, IN QUESTA, LEI SI ( A DIFFERENZA DEI FANTASTICI UOMINI VERI, MAGISTRATI A TRANI), RIDICOLA BERLUSCONIA, CHE HAI RESO L’ITALIA. VIA SUBITO IL SEGRETO DI STATO SULLE CRIMINALITA’ COMPIUTE DAI TUOI ASSASSINI MARCO MANCINI E NICOLO’ POLLARI, SEGRETO DI STATO CHE METTI PROPRIO PERCHE’ SAI BENISSIMO CHE ORDINAVI LORO DI FAR AMMAZZARE ( VEDI PIZZINO DI PIO POMPA DEL 2003: ” CHI CIRITICA SILVIO BERLUSCONI, VA’ DISARTICOLATO, ANCHE TRAUMATICAMENTE, OSSIA, VA’ UCCISO”!!!!!), COME PROVASTI A FARE CON ME, E 4 VOLTE, TRA IL SOLO 7.2001 E IL 7.2003. AMMETTI CHE GIULIANO TAVAROLI, EMANUELE CIPRIANI, E SOPRA LORO, MARCO TRONCHETTI PROVERA, STUPRAVANO LA DEMOCRAZIA ITALIANA SU TUO ORDINE MISTO A RICATTO MAFASCISTA. AMMETTI CHE FACEVI AMMAZZARE IN MARI DI MODI, VIA PORCI MASSONAZINDRANGHETARI GAETANO SAYA E RICCARDO SINDOCA, TANTISSIMI ANTIBERLUSCONIANI. AMMETTI QUANTE MAZZETTE PAGAVI A BOTTINO, MMMM, CHE SOLITO ERRORINO, BETTINO CRAXI, ORDINANDO ALLO STESSO DI METTERE TUTTO A DEFICIT, DEFICIT, CHE NON PER NIENTE, IN ITALIA, E’ INIZIATO A ESPLODERE A INIZIARE DA QUANDO? OOO, CHE CASIN CASELLO, DAL 1982, OSSIA DA QUANDO TU GLI SCUCIVI MAZZETTE E INCORAGGIAVI A FAR PAGARE IL CONTO DELLE VOSTRE RUBERIE AI CIUCCI ITALIANI DEL 2000, 2010, 2020, CHE SIAMO, ORA, NOI. AMMETTI CHE VOLEVI FARE CHIUDERE ANNO ZERO, UNICA TRASMISSIONE RAI, CON QUALCHE VERTEBRA, ANCORA, AL PUNTO GIUSTO, COME DA TUA NOTISSIMA ABITUDINE EDITTANTE E BULGARONA. AMMETTI CHE SEI UN PORCO DEPRAVATO PEDOFILO. AMMETTI CHE DAVID MILLS ERA UNO DEI TUOI TANTI SUINI MANDATITI SOTTO DALLA FASCISTISSIMA PIDUISTONA, COME TE,
    MORGAN STANLEY DEGLI ANNI 90, QUELLA DEI MARCIONI PUZZONI KILLER PHILIP PURCELL E DANIEL HEGGLIN, A PRO DI TUE SOLITE SCHIFEZZE EVERSIVISSIME LADRATE. AMMETTI CHE MAF..ININVEST E MAFIASET NAZISTSET MEDIASET, SONO NATE DA MONTAGNE DI CASH DI COSA NOSTRA, CHE STEFANO BONTADE TI DIEDE DA RICICICLARE E CHE POI, FACESTI UCCIDERE DA TOTO’ RIINA ( CHE NON PER NIENTE HAI DIPINTO QUASI COME UN EROE SU CANALE ARCORLEONIANO, 5), PER CIULARTI IL TUTTO. AMMETTI CHE SEI UN INCOMPETENTE TOTALE, IN TUTTO, CHE SEI FALSO, VIGLIACCO, PAGLIACCIONE, VISCIDO, FORTE CON GLI ULTIMI, E VERME COI POTENTI, CHE SCHIFI A TUTTO IL PIANETA TERRA, CHE STAI PORTANDO, DI PROPOSITO, LA TUA SCHIFOSA BERLUSCONIA ( PIU’ CHE LA NOSTRA ITALIA), ALLA BANCAROTTA, VISTO CHE ROMANO PRODI TI DIEDE UN RAPPORTO DEBITO PUBBLICO PIL AL 102 PER CENTO E LO HAI PORTATO ORA AL 126 PER CENTO ( ROBA DA ASSASSINO CONSCIO DI ESSERE ASSASSINO). AMMETTI CHE SEI UN MANDANTE DI ASSASSINI, CHE NON HAI FATTO AMMAZZARE SOLO GIOVANNI FALCONE, PAOLO BORSELLINO, E DECINE DI CAPI FAMIGLIA DELLE LORO SCORTE, MA ANCHE CORSO BOVIO, ADAMO BOVE, FRANCESCO MASTROGIOVANNI, STEFANO CUCCHI, NIKI APRILE GATTI, ATTILIO MANCA, ALDO BIANZINO, FEDERICO ALDROVANDI, MARCELLO LONZI, MANUEL ELIANTONIO, GIUSEPPE SALADINO, IHSSANE KAKHREDDINE, GIANLUCA DI MAURO, LORENZO NECCI, ANDREA PININFARINA, GIORGIO PANTO, STEFANO BELLAVEGLIA, MICHELE LANDI, TENTATIVAMENTE VIRGILIO DE GIOVANNI, TENTATIVAMENTE ANCHE ME, E PER QUESTO TI STARO’ ADDOSSO, FINO A 15 MINUTI DOPO LA MIA MORTE E NON FINO A 15 MINUTI PRIMA DELLA MIA MORTE. AMMETTI CHE SEI CANCRO D’ITALIA, E CHE DEVI QUINDI VENIRE ESTIRPATO AL PIU’ PRESTO. ORA, HO DA LAVORARE A COSE MOLTO PIU’ IMPORTANTI DI TE, E QUINDI, TUTTO IL RESTO DEL CRIMINALE CHE SEI, LO LASCIO PER UN PROSSIMO “HOTTONISSIMO” POST. Nista Michele by michelenista.blogspot.com

Lascia un commento