Fannulloni, quando il Duce faceva come il ministro Brunetta

Il telegramma del 1941: «Esigo che alle 8 gli uffici pubblici siano già al lavoro» Ci ha già provato niente di meno che il duce a far lavorare i fannulloni. Nel 1941. Esattamente il 19 maggio del XIX anno dell’era fascista, con un telegramma agli uffici pubblici. Il tono è quello perentorio, inconfondibile di Benito Mussolini, se possibile accentuato dalla … Continua a leggere

giustizia: FAREMO TUTTI FESTA!!!!

Giustizia I delinquenti perché non andranno in galera. Le loro famiglie perché li potranno continuare a vedere ogni giorno. I magistrati perché lavoreranno molto meno, non dovendo scrivere le complesse sentenze. I cancellieri perché non dovranno fare assistenza alle udienze. La polizia penitenziaria perché non dovrà sorvegliare. I politici indagati perché la faranno franca. I magistrati che dovrebbero giudicarli perché … Continua a leggere

Truffa dei dipendenti della Camera lasciavano gli uffici col badge non loro

Una quindicina di dipendenti della Camera dei deputati sarebbero stati iscritti nel registro degli indagati da parte della Procura della Repubblica di Roma per truffa ai danni dello Stato e falso. I dipendenti di Montecitorio sarebbero riusciti a eludere il sistema elettronico di rilevazione delle presenze sui luoghi di lavoro, inserendo badge di servizio non loro. INCHIESTA – L’inchiesta della … Continua a leggere

INGIUSTIZIA DA PARLAMENTO

Con 163 voti a favore, 130 contro e due astenuti, al Senato passa il processo breve. Il testo arriverà alla Camera la prossima settimana assieme al legittimo impedimento e al decreto sulle sedi disagiate. Rischio ingorgo Il processo breve è quasi legge. Ieri ha ricevuto il via libera del Senato con 163 voti a favore, 130 contro e 2 astensioni. … Continua a leggere

armi al fosforo: Falluja città dei tumori

Le conseguenze della armi al fosforo bianco usate dall’esercito Usa in Iraq «Sempre più bimbi nasconi deformi» A Falluja è emergenza tumori: nella città nel centro dell’Iraq dove nel 2004 le forze americane usarono munizioni al fosforo bianco, si registra un aumento di casi – fino a 15 volte rispetto al normale – di bimbi nati deformi o affetti da … Continua a leggere

Uno, due, tre, quattro, cinque: ecco un bambino è morto di fame

Uno, due, tre, quattro, cinque: ecco un bambino è morto di fame». Semplice, secco, senza musica né immagini. Solo Jacques Diouf davanti ad uno sfondo nero. Pochi secondi di video per lanciare sul sito http://www.1billionhungry.org./ la petizione online per dire «I agree», «sono d’accordo, dico no alla morte per fame» che oggi, nel 2009, mette a rischio la vita di … Continua a leggere

Libertà di stampa: l’Italia continua a peggiorare

Peggiora la libertà di stampa in Italia: è questa una delle conclusioni dell’annuale rapporto pubblicato da “Reporters sans frontières”.Secondo la nuova classifica delll’organizzazione internazionale, gli altri dati più rilevanti sono l’aumento della libertà di stampa negli Stati Uniti dopo l’insediamento di Obama (gli Usa risalgono dal 40° posto al 20°) e il peggiorare della situazione in paesi come Iran (73°) … Continua a leggere

una DONNA SU otto A RISCHIO DI MORTE PER GRAVIDANZA In Sierra Leone

In Sierra Leone una donna su otto rischia di morire durante gravidanza o parto, uno dei piu’ alti tassi di mortalita’ materna al mondo. Lo rivela un rapporto presentato da Amnesty International, dal quale risulta che in Sierra Leone meno della meta’ dei parti e’ assistita da personale medico competente e neanche uno su cinque avviene in strutture sanitarie. Molte … Continua a leggere

E SE ACCADE FACCIAMO FESTA….Se cade il lodo Alfano il premier dovrebbe dimettersi

Se la Corte Costituzionale dovesse bocciare il ‘lodo Alfano’ il premier rischia danni alle funzioni pubbliche o addirittura le dimissioni. E’ sulla base di questo pericolo in cui potrebbe incorrere Berlusconi che l’ Avvocatura generale dello Stato, per conto della Presidenza del Consiglio, difende la ‘ratio’ della legge che sospende i processi nei confronti delle quattro piu’ alte cariche dello … Continua a leggere

CACCIA ALLE BALENE: Iniziata la caccia ai grandi mammiferi, già al debutto uccisi 100 delfini e una cinquantina di balene pilota

Strade interrotte e transennate con tanto di filo spinato. Sbarramenti di polizia. Divieto assoluto di scattare fotografie. Insulti e minacce. Tutto pur di nascondere il segreto della baia di Taiji, la città costiera a sud di Osaka, protagonista del film di Louie Psihovos e Richard O’Barry, «The Cove», premiato all’edizione 2009 del Sundace Film Festival. La pellicola racconta della mattanza … Continua a leggere