LUNA: AGENZIA SPAZIALE EUROPEA, CI TORNEREMO MA CON MISSIONE DIVERSA

luna 333.jpgUna eventuale prossima missione sulla luna dovra’ essere qualcosa in piu’ che il piantare una bandierina e potra’ avvenire solo sulle basi di una cooperazione multinazionale. A sottolinearlo, nel 40mo anniversario dell’allunaggio, e’ il direttore generale dell’Agenzia Spaziale europea (ESA), Jean-Jacques Dordain, secondo il quale la situazione odierna e’ molto diversa da quella del 1969, dominata dalla sfida fra le due superpotenze dell’epoca. ”Penso che la cosa piu’ importante di quella missione, e quella che verra’ ricordata piu’ a lungo, sia il fatto che gli astronauti scoprirono la terra e dissero che sembrava una biglia blu che galleggiava nell’universo”, ha detto Dordain. ”Sono stati loro a riportare sulla terra il concetto che il nostro futuro e’ globale”.

Lo scopo di un eventuale ritorno sulla luna ”non potra’ piu’ essere quello di piantare li’ una bandiera. L’idea dovrebbe essere quella di utilizzare la luna come parte del nostro progresso di sviluppo, magari realizzando li’ un sistema di allarme contro gli asteroidi, o come fonte di risorse da riportare sulla terra”.

Dordain si e’ detto sicuro del fatto che ”l’uomo tornera’ sulla luna, ma ci si andra’ insieme e non nel contesto della competizione fra due paesi”.

LUNA: AGENZIA SPAZIALE EUROPEA, CI TORNEREMO MA CON MISSIONE DIVERSAultima modifica: 2009-07-21T20:17:03+02:00da milionidieuro
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento